DEAMBULO OPEN M è pensata per pazienti che non vogliono rinunciare all’uso di una calzatura aperta che necessitano però di stabilità alla caviglia. È indicata per il secondo trattamento post chirurgico, da utilizzare successivamente alla scarpa post operatoria quando il piede è ancora gonfio, edematoso, bendato o dolorante.
La suola biomeccanica flessibile antinciampo, il contrafforte stabilizzante e la pianta larga offrono la massima stabilità di cammino.
La tomaia imbottita in nylon super soft permette di alloggiare le deformità del piede come alluce valgo, dita a martello, gotta o callosità. Inoltre l’assenza di cuciture nei punti di sfregamento evita pericolose e dolorose frizioni.
All’occorrenza è possibile inserire un plantare finito o su misura oppure un tutore.

DEAMBULO OPEN W è pensata per pazienti che non vogliono rinunciare all’uso di una calzatura aperta che necessitano però di stabilità alla caviglia. È indicata per il secondo trattamento post chirurgico, da utilizzare successivamente alla scarpa post operatoria quando il piede è ancora gonfio, edematoso, bendato o dolorante.
La suola biomeccanica flessibile antinciampo, il contrafforte stabilizzante e la pianta larga offrono la massima stabilità di cammino.
La tomaia imbottita in nylon super soft permette di alloggiare le deformità del piede come alluce valgo, dita a martello, gotta o callosità. Inoltre l’assenza di cuciture nei punti di sfregamento evita pericolose e dolorose frizioni.
All’occorrenza è possibile inserire un plantare finito o su misura oppure un tutore.
Può essere utilizzato in associazione di Plantare PRI (Postural Rebalance Insole, venduto separatamente) nel caso di chirurgia dell’avampiede.

MANET è un sandalo chiuso al tallone indicato per la prevenzione di terzo grado del piede diabetico (in presenza di pregresse ulcere e piede di Charcot) e il trattamento del piede reumatico che presenta gravi deformità, studiato per pazienti che hanno la necessità di ridurre la pressione plantare.
La suola biomeccanica rigida limita gli stress articolari del piede durante la camminata e riduce significativamente i picchi di pressione nell’avampiede e li ridistribuisce correttamente. La suola rigida consente di ridurre di oltre il 50% il rischio di re-ulcerazione dei pazienti diabetici (test IOR Università di Bologna). La sua conformazione “a barchetta” inoltre conferisce una maggior propulsione e un migliore rotolamento del passo.
La tomaia automodellante e senza cuciture nelle zone di sfregamento si plasma all’anatomia del piede e accoglie comodamente eventuali deformità come alluce valgo o dita a martello, evitando dolorosi sfregamenti.
La chiusura a doppio velcro consente di aprire completamente la parte anteriore del sandalo, rendendolo più pratico da indossare.
La calzata extra e il volume interno regolabile sono adatti a pazienti con piedi importanti, bendati, gonfi o edematosi.
Il sandalo è predisposto all’inserimento di un plantare finito o su misura (anche spessi).