STORIE IN MOVIMENTO

Storie di persone che hanno scelto di non fermarsi

“Storie in movimento” è il progetto nato per dar voce a tutti coloro che, come noi, credono che il movimento sia una delle cure più importanti per il corpo e per la mente.

Crediamo che l’attività fisica sia la miglior medicina, per questo sosteniamo realtà, iniziative e manifestazioni sportive.

LA STORIA DI CLAUDIO

33 anni, bancario, di Cremona.

A fine marzo 2014 ho iniziato ad inseguire concretamente il mio sogno, viaggiare.

Mi sono licenziato e ho mollato tutto per inseguire le mie passioni. Partenza fissata per il 4 maggio con un primo obiettivo ambizioso, raggiungere gli antipodi dell’Italia: l’Australia.

Direzione est, verso il sorgere del sole: dopo un primo passaggio in Polonia e l’arrivo a Mosca partenza in Transiberiana con destinazione Pechino. Da Pechino rotta verso sud-ovest fino al Tibet e Nepal e poi giù in India. Cercherò di attraversare l’oceano indiano per giungere sulle coste thailandesi. Mi dirigerò a nord per visitare tutto il sud est asiatico e scendere nuovamente a sud verso l’Indonesia. Infine nella speranza di trovare un passaggio barca sbarcherò in Australia alla volta di Sydney. Circa 48.000 km e 16 nazioni in 9 mesi.

L’avventura di Claudio è diventata un videoblog triptherapy.net, viaggio come terapia di anima e corpo. Abbiamo deciso di essergli vicini e per farlo gli abbiamo inviato a São Paolo un paio di scarpe che lo accompagnino nel suo viaggio, le Activity Grey!

Per seguire Claudio visita triptherapy.net

LA STORIA DI ANDREA

30 anni, vive a Riccione, ingegnere edile.

“Questa malattia mi ha reso migliore…
come si dice quando tocchi il fondo puoi solo risalire, e così ho cominciato a stare molto più attento a me stesso.”

VITA ATTIVA PROTETTA

L'attività fisica è la miglior medicina. Con Podartis puoi praticarla in totale sicurezza.

La linea Podynamica, frutto di anni di ricerca, è la soluzione Podartis per supportare l’attività fisica senza rinunciare alla protezione contro eventuali infortuni.

Podartis coi suoi 30 anni di ricerca sul Piede Diabetico, Reumatico e anche Neurologico, ha dato un contributo fondamentale per definire i principi che definiscono e differenziano una Scarpa Terapeutica.

LA STORIA DI ANGELA

41 anni, impiegata.

“Le cose che mi fanno stare bene sono…
L’attenzione all’alimentazione e il movimento, siamo una famiglia di camminatori!”

LA STORIA DI DANIELE

55 anni, impiegato

“La paura deve essere superata…
Ci si deve domandare: io dove voglio arrivare?
La risposta deve essere: posso arrivare ovunque!”

LA STORIA DI LUCA

42 anni, libero professionista.

“Il diabete è un compagno per la vita…
Impegnativo, ma anche stimolante, perché lo devi saper gestire in modo da fare tutto quello che facevi prima, e forse anche di più!”

LA STORIA DI RAFFAELE

38 anni, impiegato.

“Quando corri, cammini o giochi a calcio, ti senti libero.
Per un attimo non pensi più ai livelli di insulina e ai sensori per il controllo della glicemia…”

LA STORIA DI MARTINA

24 anni, vive a Forlì, studentessa.

“Ho scoperto di avere il diabete a 12 anni, all’inizio era una cosa che tenevo nascosta…
e mi vergognavo perché mi sentivo un po’ diversa…”

LA STORIA DI STELLA

50 anni, vive a Forlì, impiegata.

“Mia figlia ha il diabete, cerco di darle il buon esempio facendo sport…
è un nostro dovere mantenerci in forma, perché poi si sta meglio.”

LA STORIA DI GIORGIA

38 anni, vive a Coriano.

“Ho il diabete dall’età di sei anni…
credo sia una fortuna non avere un termine di paragone con come ero prima, io sono così, per me la normalità è questa.”

LA STORIA DI SAURO

76 anni, vive a Forlì.

“All’inizio non ho accettato di avere il diabete…
ma poi ho capito che seguendo delle regole e riprendendo a fare attività fisica potevo condurre una vita assolutamente normale.”

LA STORIA DI ANDREA

34 anni, vive a Misano Adriatico

“All’inizio non è stato facile…
insomma non andavo in giro a dire “ragazzi sono diabetico!”

LA STORIA DI GIAMPIERO

37 anni, vive a Misano Adriatico.

“Fare attività fisica mi fa sentire appagato…
perché significa realizzare ogni giorno il proprio piccolo obiettivo”

LA STORIA DI ALESSIA

Vive a Forlì.

“Mi dà una sensazione di pace e serenità…
fare attività fisica mi rilassa.”

LA STORIA DI CLARISSA

25 anni, vive a Riccione.

“Fare attività fisica mi scarica…
mi aiuta ad avere anche una disciplina nello studio.”