L'esperto per voi
Fitwalking
26/11/2019

Fare sport è salutare per la salute, per ridurre l’invecchiamento, per la mente… Ma non tutti si possono permettere di correre una maratona, giocare a tennis o altro…

Giornalmente sono consigliati almeno 10000 passi per mantenere una vita salutare… Ma se questi passi “normali” li facessimo a una velocità diversa? Cosa succederebbe?

Scomponendo dall’inglese la parola fit  che deriva da fitness (forma fisica) e walk dal verbo walking (camminare) coniamo il termine fitwalking o camminata veloce.

Il fitwalking è l’arte di camminare veloce (velocità intorno ai 7-9 km/h) rispetto a una camminata normale. Ovviamente aumentando la velocità e il movimento degli arti si ha anche un impegno energetico maggiore dei muscoli coinvolti (arti inferiori e superiori).

Come tutte le discipline sportive è importante mantenere un buon controllo posturale, una buona meccanica, o meglio biomeccanica, del cammino.

La tecnica:

Piede: il contatto iniziale deve avvenire sul versante esterno (un consumo della scarpa sulla parte esterna delle suola è sinonimo di un buon appoggio energico) in mondo da creare una leva rigida.

Ginocchio: è esteso nella fase di contatto iniziale del piede per poi flettersi; importante avere un buon controllo muscolare dei muscoli della gamba, ma soprattutto della coscia e del gluteo come stabilizzatori.

Bacino: deve avere un movimento armonico e coordinato con l’arto inferiore e superiore, inoltre deve dare una buona stabilità al core per sostenere il tronco.

Braccia: la posizione giusta del braccio è piegata a 90° a livello del gomito in modo da attivare i muscoli del braccio e del petto. Esse devono avere un movimento oscillatorio in avanti e indietro in azione controlaterale rispetto all’arto inferiore es: la gamba dx avanza, il braccio sinistro posteriorizza e viceversa.. (il gomito indietreggia, la mano si spinge in avanti e medializza)

Le spalle: devono rimanere morbide, il collo in posizione eretta “naturale” non forzata.

Esistono 3 stili di fitwalking:

  • Life style: simile a una camminata normale, dove spinta e passo sono ridotti
  • Performance style: aumenta la lunghezza del passo e della spinta
  • Sport style: una forma più competitiva, camminata sportiva con una velocità che si avvicina a una corsa leggera.