L'esperto per voi
I consigli del nostro esperto per il tuo benessere quotidiano.

Il nostro esperto, il Dr Simonetti, tratta tematiche di comune interesse, per approfondire e capire insieme le cause e le possibili soluzioni alle più frequenti patologie e problematiche legate al movimento.

L’ulcera è una lesione della pelle o di un tessuto epiteliale, a lenta difficoltosa o assente cicatrizzazione.
Le vesciche cutanee sono delle raccolte di liquido tra il derma e l’epidermide.
Il piede gonfio o meglio edematoso, è una condizione clinica da tenere molto sotto controllo perché può essere causa di una patologia cardiaca, metabolica, vascolare e reumatica.
Il dito a martello è una deformità comune a livello delle dita del piede specialmente del II-III dito. Essa è caratterizzata da una flessione dell’articolazione intermedia (le dita hanno 3 falangi: prossimale, intermedia e distale) e conseguente flessione della falange distale.
La cute è il rivestimento esterno del corpo, protegge i tessuti sottostanti, ha funzione sensoriale, grazie alla presenza di recettori presenti, controlla l’evaporazione e ha una funzione di mediatore sociale con il mondo esterno.
Il piede piatto è una alterazione anatomica strutturale del piede caratterizzata dall’abbassamento della volta plantare (arco longitudinale) associato al valgismo del calcagno.
Il piede cavo è una malformazione anatomica del piede con prevalenza nel sesso femminile in cui si ha una aumento in altezza dell’arco longitudinale mediale (volta plantare).
L’alluce valgo è una deformità a livello dell’avampiede, dove il I dito (alluce) devia verso l’esterno formando cosi un’ esostosi (prominenza ossea) sulla parte mediale del piede.
Nel periodo estivo, causa il caldo i nostri piedi aumentano di volume, le scarpe diventano strette e fastidiose pertanto reclamano “libertà”. Pensiamo a un piede deformato (alluce valgo, dito a martello) che già in condizioni normali soffre la pressione delle scarpe.
L’OMS definisce l’obesità come una condizione caratterizzata da un accumolo eccessivo di grasso corporeo; il calcolo viene effettuato attraverso un indice biometrico, indice di massa corporea (BMI) dato dal peso del soggetto rapportato alla sua altezza.
Circa il 90% dei pazienti con Artrite Reumatoide (AR) soffrono di algia podalica. Le prime deformità avvengono a livello dell’avampiede (alluce valgo) con conseguente alterazione delle pressioni sotto le TMT per lo squilibrio biomeccanico che insorge, e hanno uno sviluppo disto-prossimale fino ad arrivare alla caviglia.
Per chi soffre di diabete può essere pericoloso, pertanto è importante prestare molta attenzione ai cibi che vengono consumati...